A Bad Woman Feeling Good

In questi giorni sto leggendo A Bad Woman Feeling Good, di Buzzy Jackson, che ha come sottotitolo  "Blues and the Women who Sing Them".Si tratta di una serie di biografie sulle donne che hanno cantato e cantano il Blues, da Ma Raney a Tina Turner e Janis Joplin.Leggendolo, sono in parte infastidito dal tono parafemminista che l'autrice dà alla sua ricerca, perché … Continua a leggere

Twelve Sticks

Ho iniziato a studiare Twelve Sticks, sempre del Reverendo Gary Davis e sempre nella trascrizione di Stefan Grossman, nei cui confronti la gratitudine non è mai eccessiva.Nei confronti di Gary Davis, invece, i miei sentimenti sono del tutto ambivalenti: non provo simpatia umana e non mi piace la sua voce, ma la sua musica è per me un riferimento continuo. Probabilmente … Continua a leggere

Buck Dance

Ora sto lavorando su Buck Dance del Reverendo Gary Davis, nella trascrizione di Stefan Grossman proposta nel DVD Ragtime Blues Guitar.E' un gran bel pezzo, che mette a dura prova la capacità di far "suonare" la chitarra…

Selected Writings di Alan Lomax

Ho appena terminato di leggere Selected Writings 1934-1997 di Alan Lomax. L'ho trovato interessante nella prima parte, con i resoconti di innumerevoli ricerche sul campo e delle registrazioni che hanno fatto la storia della musica popolare, mentre gli articoli teorici mi hanno convinto poco.Anche a causa dell'impostazione politica che Alan Lomax diede al proprio lavoro di etnomusicologo,  credo che questo … Continua a leggere

Make Believe Stunt

Utilizzando la trascrizione di Woody Mann, ho iniziato a lavorare su Make Believe Stunt, un bel pezzo del Rev. Gary Davis, che riprende i Ragtime classici di Scott Joplin. Per quanto riguarda le posizioni, non è difficile quanto sembra, però fa pensare a ciò che diceva Gary Davis: "Ci sono le note da un quarto e da un ottavo, ma … Continua a leggere

Red River Blues

Ho iniziato a leggere Red River Blues. The Blues Tradition in the Southeast di Bruce Bastin. E' un ottimo libro, dedicato al Blues della regione del Piedmont e, più in generale, dell'East Coast. Vi si può trovare una miriade di informazioni su tutti i Bluesmen che sono stati attivi in questa area geografica e su uno stile di Blues che, … Continua a leggere

Aggiornamento sito

Ho aggiornato il sito " Il Blues Acustico". Ora nelle sezioni Le Regine del Blues e I Grandi Bluesmen è possibile, cliccando sulle immagini, accedere ad altri siti con interessanti biografie degli artisti.

Blind Arthur’s Breakdown

In questi gioni ho iniziato a suonare Blind Arthur's Breakdown. Le posizioni non sono difficili, ma -come sempre nel caso del grande Blind Blake- la difficoltà consiste nel tentare di riprodurre il ritmo martellante dettato dalla sua mano destra e la gragnuola di note che nell'esecuzione originale scoppiettano in continuazione.Comunque, la cosa positiva è che questo pezzo è talmente basato … Continua a leggere

L’autobiografia di Honeyboy Edwards

Durante le vacanze pasquali ho iniziato The World Don't Owe Me Nothing, l'autobiografia di David Honeyboy Edwards, forse il Bluesman più longevo mai esistito.Il libro si lascia leggere tutto d'un fiato, tanto sono varie le avventure e disavventure capitate on the road a questo musicista che ha attraversato tutta la storia del Blues. I suoi racconti, riportati mantenendo lo stile colloquiale … Continua a leggere